You are here

Più è caldo, più gli acari sono attivi

Agente patogeno
10.08.2020
Spomil, Vertimec Gold

Un'infestazione di acari si presenta con piccoli puntini bianchi o gialli sulla superficie delle foglie.
Molti considerano questi puntini un sintomo di carenza o una malattia. Le striature non sono altro
che piccoli fori creati dagli acari per succhiare la linfa da singole cellule della pianta.
Private della linfa, queste cellule seccano in breve tempo e diventano di colore verde chiaro o beige.

Il ragnetto rosso comune è l'unica specie di acaro che produce filamenti sulla pianta infestata.
Per renderli visibili basta irrorare la pianta con uno spruzzino.

 

Un individuo vive solo poche settimane, ma in questo periodo è molto attivo. Nel corso della sua vita,
una femmina depone fino a 100 uova che, ben protette sulla pagina inferiore delle foglie, si schiudono
dopo tre giorni. E questa nuova generazione sarà già in grado di riprodursi dopo una o due settimane.
Gli acari (Tetranychus urticae) colonizzano soprattutto la pagina inferiore delle foglie. Si sentono a loro
agio e si moltiplicano in particolare nei periodi di tempo caldo e secco. Si interviene al meglio
non appena vengono individuati i primi nidi, bagnando a fondo la pagina inferiore e superiore delle foglie.
 
Per prevenire l'insorgere di resistenze si raccomanda di non effettuare più di un trattamento a stagione
con Spomil® o altri acaricidi dello stesso gruppo. Un prodotto ideale da alternare sulle piante ornamentali
è ad esempio Vertimec® Gold.

 

Dosaggio
Spomil: 0,1 % (10 ml in 10 litri di acqua)
Vertimec Gold: 0,025 % (2,5 ml/10 l di acqua)

 

Scheda tecnica su Spomil e Vertimec Gold